Salta al contenuto

Progetti

 

Obiettivi: La sfida del progetto CESBA MED è di definire, testare e promuovere uno strumento innovativo a supporto della pianificazione del recupero di aree urbane nel segno della sostenibilità energetico-ambientale.

Così come per gli edifici e gli elettrodomestici esiste già da tempo una pagella di efficienza energetica - i cui voti sono espressi con lettere dalla A alla G - così il progetto CESBA MED vuole produrre uno strumento che valuti la sostenibilità ambientale di un'area urbana attraverso un'eco-pagella con voti da -1 a +5.

La valutazione di un quartiere in fase di riqualificazione si può produrre prima di intraprendere le opere (calcolo dell'indice di sostenibilità allo stato iniziale) e poi può essere ripetuta per diverse ipotesi di piani di intervento (calcolo dell'indice di sostenibilità degli “scenari”) in modo da avere un supporto nella scelta delle opere da attuare.

Consorzio di progetto: Comune di Udine, Comune di Torino (capofila del progetto), iiSBE Italia R&D (Torino), Envirobat BDM (Marsiglia), Agenzia per l'Energia e l'Ambiente dell'Auvergne-Rhône-Alpes (Lione), Governo Catalano, Città di Sant Cugàt (Catalogna), Università di Malta, Osservatorio Nazionale di Atene, Associazione CESBA (Austria), Istituto per l’Energia Hrvoje Požar (Zagabria).

Durata: 36 mesi (01.11.2016 – 31.10.2019).

Finanziamento totale: 3.190.375 € di cui l’85% attraverso il Programma europeo INTERREG MED

Quota di finanziamento per il Comune di Udine: 252.350 € (85% da fondi europei, 15% attraverso il Fondo di Rotazione Nazionale).

Risultati a luglio 2019.

  • Capitalizzazione dei risultati dei precedenti progetti europei/iniziative nazionali per l'individuazione di un set di criteri (178) adatti a valutare la sostenibilità ambientale su scala urbana.

  • Costituzione di un set di indicatori (178) per la quantificazione dei criteri individuati.

  • Elaborazione di uno strumento (“SN-tool”) in grado di supportare il calcolo degli indicatori e assegnargli un punteggio da -1 a +5 (“normalizzazione”).

  • Attività di formazione rivolta a professionisti, tecnici comunali e decisori pubblici per l'utilizzo dell' SN-tool (produzione di materiale informativo, attività divulgative corsi di approfondimento, incontri personalizzati – da autunno 2018).

  • Istituzione dei Comitati CESBA Locali per la scelta degli indicatori locali e il loro adattamento alla specificità territoriale del comune di Udine (“contestualizzazione”).

  • Individuazione di 49 indicatori per il territorio comunale.

  • Individuazione del quartiere pilota per il Comune di Udine: quartiere Aurora – PEEP Est.

  • Individuazione di 35 indicatori specifici per il quartiere pilota.

  • Assegnazione dei benchmark e dei pesi agli indicatori.

  • Calcolo dei valori degli indicatori per il quartiere pilota riferiti a due scenari, lo stato di fatto e lo scenario rappresentato dagli interventi previsti dal piano di intervento Experimental City (bando “Periferie”).

  • Riscontri sul territorio: confronto tra valori di sostenibilità calcolati e grado di vivibilità percepito (camminate di quartiere, questionari adulti - bambini, attività con le scuole all'insegna dell'approccio partecipativo).

  • Istituzione dell'international CESBA award e assegnazione del premio con cerimonia a Scilla (Calabria), maggio 2019. 
    Per maggiori informazioni 

 

Contatti:
Agenzia Politica Ambientali del Comune di Udine
Servizio Mobilità, Ambiente ed Energia
via Stringher 12, 33100 Udine
tel: +39 0432 127 2456
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.